14/01/2022

Si è svolta questa mattina una riunione dei 16 Sindaci dell’Area Interna “Valli dell’Antola e del Tigullio”, la prima a partire in Liguria, con i soggetti attuatori degli interventi in ambito sanitario (A.Li.Sa.), istruzione (Rete Scuole capofilata dall’Istituto comprensivo Valli e Carasco) e trasporti (AMT, CIELI), e l’assessorato allo Sviluppo economico della Regione Liguria, per fare il punto sulle iniziative SNAI in cantiere per lo sviluppo dell’entroterra.

Un successo della Strategia in ambito sanitario riguarda la figura dell’infermiere di famiglia e comunità, avviata quale sperimentazione nel quadro della Strategia d’Area per soddisfare le esigenze delle comunità locali dell’area interna con particolare riguardo alla popolazione anziana, che è ora un servizio territoriale strutturale e permanente di ASL 3.

Per quanto riguarda gli interventi in ambito istruzione, sono stati acquistati durante la prima ondata pandemica da Covid-19 tablet per consentire agli studenti di frequentare la scuola in DAD; a breve, inoltre, nell’ottica di un ampliamento dell’offerta formativa e in una prospettiva di comunità educante, partiranno le attività didattiche rivolte ai bambini della scuola primaria e secondaria di primo grado, in aula e sui territori, focalizzate sull’educazione ambientale, alla conoscenza del territorio e alle tradizioni locali.

Una grande novità riguarda i trasporti: sono stati, infatti, acquistati 4 piccoli bus da 19 posti che verranno utilizzati per il trasporto a chiamata, un servizio di tipo flessibile (adattabile alle esigenze dei cittadini che ne faranno richiesta), destinato a coprire frazioni comunali non servite dal trasporto pubblico locale di linea, che partirà in via sperimentale nelle prossime settimane. Il servizio prevede la dislocazione presso punti di interscambio definiti, dotati di segnaletica specifica, e sarà prenotabile tramite call center.

Nel corso della riunione, infine, è stato fatto il punto anche sullo stato di avanzamento degli interventi finanziati dai fondi strutturali (FESR, PSR, FEAMP, FSE) nei Comuni dell’Area, sempre nel quadro della Strategia di Area. Gli interventi in fase di realizzazione, che vanno dalla valorizzazione delle tipicità del territorio e del turismo outdoor, in particolare correlati alla sentieristica e alla pesca sportiva e all’accoglienza del turista sportivo, all’efficientamento energetico dei palazzi municipali di Bargagli, Davagna (già completato) e Santo Stefano d’Aveto, rappresentano un ulteriore forte investimento e impulso allo sviluppo socio-economico di questa area della nostra regione.

GALLERY