ANCI Liguria al servizio degli Enti Locali Liguri

ANCI Liguria offre ai suoi associati servizi informativi su tutti i temi di interesse dell’amministrazione pubblica, anche attraverso la risposta precisa e puntuale a quesiti specifici posti dalle singole amministrazioni locali.

I nostri uffici Segreteria sono disponibili dal Lunedì al Venerdì negli orari 9.00 – 18.00.

010 557 4075 – 010 557 4076 – 010 557 4077 – 010 5574827

info@anciliguria.eu

I funzionari e gli amministratori di Enti Locali possono contattare i nostri uffici, via telefono o e-mail, per richiedere supporto e servizi informativi relativamente a tutti i temi che interessano il regolare svolgimento/adempimento delle funzioni di amministrazione pubblica.

Nel periodo temporale 2016 – 2018 ANCI Liguria, oltre ad organizzare e promuovere una formazione continua dei dipendenti pubblici sui temi di interesse, ha dato risposta e/o supporto ad oltre 400 quesiti e richieste di assistenza posti da Comuni, Unioni di Comuni ed altri soggetti pubblici associati.

Le risposte 2016 sono visibili e scaricabili a questo link.

I quesiti 2017 sono visibili a questo link:QUESITI 2017


SERVIZI E ASSISTENZA – 2019


ANCI TOUR 2019: UN SUCCESSO LA DUE SETTIMANE NEI COMUNI LIGURI DI ANCI IN TOUR ESTIVO

Si è conclusa a Carasco la serie di incontri portati avanti nelle ultime settimane da ANCI Liguria sull’intero territorio regionale per ascoltare le esigenze delle comunità e passare in rassegna alcuni temi particolarmente attuali e d’interesse per gli enti locali.

Quindici giornate di lavoro intenso da Ponente a Levante, 2mila chilometri percorsi, 234 Comuni coinvolti, oltre 500 presenze tra Sindaci, amministratori locali, esponenti del governo regionale (la vicepresidente di Regione Liguria Sonia Viale, gli assessori allo Sviluppo economico Andrea Benveduti, al Turismo Gianni Berrino, all’Agricoltura e Sviluppo dell’entroterra Stefano Mai, ed anche il presidente del Consiglio regionale Alessandro Piana), parlamentari liguri (Flavio Di Muro e Luca Pastorino), segretari comunali, funzionari e dipendenti della pubblica amministrazione. 

E ancora: 50 ore di formazione a cura del direttore generale Pierluigi Vinai e dello staff di ANCI Liguria, 30 ore di confronto serrato e dibattito costruttivo con chi quotidianamente si sforza di far funzionare, spesso con molta fatica, la complessa macchina amministrativa.

«In queste due settimane di incontri nei Comuni abbiamo ricevuto e messo molta carne al fuoco, registrando le richieste dei territori e cercando di risolvere i problemi più urgenti – afferma il direttore generale di ANCI Liguria Pierluigi Vinai – Tra le questioni da affrontare subito, la carenza di segretari comunali e, in genere, del personale nei piccoli comuni, per cui abbiamo richiesto, come ANCI, la sospensione del comma 361 della legge di Bilancio che impone lo stop allo scorrimento delle graduatorie concorsuali, e che costituisce senza dubbio un grosso limite alle assunzioni nei mini enti. Abbiamo fatto assistenza ai Comuni dello Spezzino e dell’Imperiese che non hanno ancora aderito alla banda ultra larga, un’opportunità anche per far uscir fuori dall’isolamento ‘tecnologico’ le aree periferiche, e ci siamo impegnati con la Provincia di Savona a vigilare sulla gestione dei cantieri per l’installazione già avviati in Val Bormida».

In generale, gli amministratori hanno dimostrato grande interesse per le opportunità di finanziamento offerte dai bandi per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici(art. 30 del dl Crescita “Contributi in favore dei Comuni per la realizzazione di progetti relativi a investimento nel campo dell’efficientamento energetico e dello sviluppo territoriale sostenibile”); per la messa in sicurezza degli edifici pubblici, previsto dalla legge di Bilancio (articolo 1, comma 107 legge n.145 del 2018), che diventerà strutturale dall’anno prossimo nei Comuni con popolazione inferiore ai 1.000 abitanti; per investimenti nella sicurezza integrata di Regione Liguria (DGR n. 432 del 31/05/2019).

«Sono molto soddisfatto per come è andata l’esperienza del tour, che ha registrato una partecipazione del personale nei Comuni molto numerosa – continua Vinai – voglio ringraziare gli organi di ANCI Liguria per aver sostenuto il progetto, in particolar modo il vicepresidente vicario Luigi Pignocca, il vicepresidente Fabio Natta, i presidenti di Provincia Pierluigi Peracchini di La Spezia, Pierangelo Olivieri di Savona, Domenico Abbo di Imperia, il coordinatore di ANCI Giovane Liguria Gianluca Tinfena, il vicecoordinatore della consulta regionale Piccoli Comuni Daniele Galliano, il presidente della commissione Turismo e demanio marittimo dell’ANCI Luca Pastorino, tutti i Sindaci che ci hanno ospitato e la politica che ha sposato l’iniziativa – conclude Vinai».

L’ANCI TOUR continuerà nel mese di gennaio 2020


Ultime novità normative e le proposte per la Legge di Stabilità 2020

Con l’occasione dell’avvio dei percorsi nazionali e legislativi della Legge di Stabilità 2020, ANCI Liguria, e la propria Commissione Finanza Locale, hanno ritenuto utile organizzare una giornata di incontro e discussione con i vertici del Ministero dell’Economia e delle Finanze e con la Regione Liguria.

L’evento è indirizzato agli Amministratori, Dirigenti, Funzionari degli Enti Locali Liguri, con l’invito di cogliere l’opportunità per evidenziare difficoltà ed aspettative e, nello  stesso tempo, ricevere dai relatori presenti le novità più rilevanti del momento in materia di bilancio e prospettive per il 2020.

Venerdì 25 ottobre 2019, a partire dalle ore 9.00 presso l’Agenzia delle Entrate di Via Fiume 2, Genova.

si richiede iscrizione tramite compilazione ed invio all’indirizzo email info@anciliguria.eu della scheda di registrazione allegata al programma riportato in seguito.

Programma_25.10.2019Scarica


EUSALP

EUSALP: SIGLATO PROTOCOLLO OPERATIVO TRA LE ASSOCIAZIONI DEI COMUNI E DELLE PROVINCE ALPINE D’ITALIA

Con la firma del protocollo operativo, la realizzazione del network EUSALP (EU Strategy fo the Alpine region) fra le Associazioni dei Comuni e delle Province delle 6 Regioni italiane e 2 Province autonome dell’arco alpino coinvolte, entra nel vivo. 

L’Accordo, di cui ANCI Liguria è capofila, mette a sistema un network per la realizzazione di azioni operative e iniziative per le politiche di sviluppo sostenibile tra il mondo delle Autonomie locali e i progetti comunitari europei. I territori interessati sono: Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Valle d’Aosta, Veneto, Trentino-Alto Adige. 

Un’area, quella della macroregione alpina, che coinvolge 48 dimensioni regionali che si trovano attorno alla catena alpina, Austria, Francia, Germania, Italia, Slovenia, Svizzera e Liechtenstein, e che in vista della prossima programmazione 2021-2027, diventerà il centro di coordinamento dei fondi comunitari che insistono su questo grande territorio.
«Stiamo parlando di un territorio che raccoglie 78 milioni di abitanti, di cui 23 milioni italiani, che da solo fa il pil dell’intera Germania – afferma il direttore generale di ANCI Liguria Pierluigi Vinai – Dobbiamo essere pronti a rappresentare le reali necessità delle comunità locali e cercare i finanziamenti necessari nei progetti comunitari: questa è l’essenza di questa nostra azione, coordinata con le Regioni, che finalmente siamo riusciti a realizzare. Mai era stato fatto un passo simile, prima d’ora, per unire le forze e concentrare le energie».

Un progetto ambizioso che mira a costruire una rete effettiva di collaborazione perché il mondo delle Autonomie locali sia rappresentato concretamente, per quelle che sono le sue reali esigenze, nei progetti comunitari.
«La Strategia EUSALP è il futuro dei territori regionali che hanno firmato il Protocollo, ma dobbiamo far sì che in essa non sia rappresentato soltanto il mondo della ricerca, dell’università o delle imprese ma anche e soprattutto coloro che amministrano le comunità locali, e che a esse devono assicurare quotidianamente servizi sempre più efficaci e che conoscono come nessun altro i bisogni dei cittadini – continua Vinai – Le Autonomie locali, lavorando congiuntamente in un network “portatore di fabbisogni”, possono essere lo strumento che raccoglie dai territori i bisogni, li media, li coniuga in un lavoro d’insieme con il sistema regionale e li trasferisce dentro i progetti che dovremo andare a creare. Il lavoro è già iniziato, ma con la firma da parte delle Associazioni di Comuni e Province del Settentrione viene messo a sistema».

«Esprimo un ringraziamento particolare a Regione Lombardia che ha voluto questa collaborazione, approfittando della sua Presidenza di turno del Programma, ed alla Regione Liguria con il Presidente Toti, l’assessore allo Sviluppo economico Benveduti e l’intera struttura regionale dedicata, per condividere questa marcia di comuni intenti. Nel frattempo, faremo una presentazione in tutti i territori dell’arco alpino coinvolti e firmatari del Protocollo, e poi guarderemo anche oltre, all’estero, alle altre Regioni che fanno parte del sistema EUSALP», conclude Vinai.


ASSEMBLEA CONGRESSUALE ANCI LIGURIA

ELETTI I DELEGATI LIGURI ALLA XIX ASSEMBLEA CONGRESSUALE NAZIONALE ANCI DI AREZZO

L’Assemblea congressuale di ANCI Liguria ha eletto 23 delegati dell’Associazione alla XIX Assemblea congressuale dell’ANCI, che si svolgerà dal 19 al 21 novembre ad Arezzo, e 3 consiglieri nazionali. Ai lavori dell’Assemblea, presieduta dal presidente Marco Bucci, ha partecipato il presidente di tutte le ANCI regionali Maurizio Mangialardi. Leggi la notizia.