Il presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli e il vicepresidente vicario dell’Anci Roberto Pella

10/11/2020

Martedì 10 novembre è stato firmato il Protocollo d’intesa tra ANCI e Sport e Salute SpA, che permetterà l’allestimento di palestre a cielo aperto a cura di Sport e Salute in aree pubbliche individuate dai Comuni (VEDI PROTOCOLLO).

L’obiettivo è di favorire l’utilizzo dei parchi comunali, nonché di incentivare la trasformazione delle aree verdi delle città in luoghi di promozione e trasmissione del valore della pratica sportiva nel tessuto sociale, quale fattore di benessere individuale, coesione e sviluppo culturale ed economico.

L’Accordo prevede due importanti benefici:

  • la possibilità di ricevere gratuitamente, da parte di Sport e Salute SpA, attività di orientamento e prima assistenza, modelli di pianificazione degli investimenti urbani, per l’adeguamento dei parchi pubblici e delle aree per lo svolgimento delle attività sportive;
  • il finanziamento per il 50% del costo complessivo dei “progetti di palestra a cielo aperto” di Comuni che ne faranno richiesta mediante la partecipazione ad un Avviso pubblico di prossima uscita.

Al momento le risorse destinate sono di 250mila euro, per circa 20 interventi di Comuni.

“A nome del presidente Decaro, di tutti i sindaci italiani, ringrazio per la sensibilità e la concretezza il presidente Cozzoli e Sport e Salute” – ha detto il vicepresidente vicario dell’Anci Roberto Pella – “Questa iniziativa rilancia lo sport a favore di tutti, dal bambino al nonno, valorizza la bellezza dei nostri spazi, a partire da questo stadio stupendo in cui ci troviamo. E lo fa in un momento difficile per il Paese”.