Tra le novità, l’anticipazione di tesoreria è riportata a 5/12 delle entrate correnti per il triennio 2020-22 ed è prorogata al 2021 l’entrata in vigore del nuovo accantonamento obbligatorio al FGDC (il “Fondo garanzia debiti commerciali”, in caso di mancato rispetto dei termini di pagamento.

La nota di lettura.