Logo Anci Liguria

CONTRIBUTO PER LA PROMOZIONE DELL’ATTIVITÀ SPORTIVA DI BASE SUI TERRITORI – ALLESTIMENTO AREE SPORTIVE ATTREZZATE


Domanda dal: 10/07/2024, ore 12:00
Scade il: 10/09/2024, ore 12:00


Il bando ha la finalità di promuovere il benessere psicofisico dell’individuo grazie alla diffusione della pratica sportiva non agonistica attraverso l’offerta gratuita di aree ben attrezzate all’aperto, fruibili da tutta la comunità e destinate ad affiancare quelle tradizionalmente riservate all’attività motoria per diffondere la cultura della vita attiva e favorire il cambiamento dei comportamenti contrari, operando in sinergia con le Istituzioni locali nella realizzazione di interventi rivolti alla popolazione generale, ma con un occhio di riguardo per coloro che vivono in condizioni di svantaggio socioeconomico e per tutti quegli studenti che, a causa della carenza di infrastrutture dedicate, non possono praticare attività motoria durante le ore di studio curricolari.
Oggetto dell’avviso è la selezione di proposte progettuali, presentate dai Comuni liguri, destinate alla riqualificazione di veri e propri spazi urbani attraverso il loro allestimento con attrezzature particolari capaci di rafforzare le abilità fisiche di ogni individuo nonché in grado di stimolare la volontà e il desiderio di praticare sport. 





PNRR E SVILUPPO DEL TERRITORIO SANITÀ E WELFARE
Chi può partecipare

Possono presentare domanda di ammissione al contributo esclusivamente i Comuni della regione Liguria.
Ogni Comune partecipante potrà presentare un solo progetto ad eccezione del Comune di Genova che, in ragione della notevole densità abitativa, potrà presentare fino ad un massimo di tre progetti. Domande corredate da molteplici progetti saranno dichiarate inammissibili.
Il Comune può presentare istanza per la presentazione di un progetto che non è già stato realizzato alla data di apertura del presente bando.
Possono presentare istanza di partecipazione al bando i Comuni che insistono sul territorio ligure con previsione di soddisfacimento prioritario nei confronti di quelli aventi una popolazione superiore o uguale a 10.000 abitanti,
Per la determinazione del numero di abitanti si farà riferimento ultimo aggiornamento ISTAT alla data di emanazione del bando, rilevabile all’indirizzo web: https://esploradati.istat.it/databrowser/#/it/dw/categories/IT1,POP,1.0/POP_POPULATION/D CIS_POPRES1/DCIS_POPRES1_REG_MUN/IT1,22_289_DF_DCIS_POPRES1_5,1.0

Interventi Ammissibili

Oggetto dell’avviso è la selezione di proposte progettuali destinate all’allestimento di vere e proprie palestre a cielo aperto da destinare alla comunità.
Sono previste tre linee di intervento:
Linea A. Allestimento area all’aperto delle dimensioni minime pari a 60 mq che preveda i seguenti tre elementi obbligatori:
1. attrezzature fisse sportive progettate e sviluppate per un’esposizione di 365 giorni all’anno all'aperto, idonee a resistere a qualsiasi condizione atmosferica, certificate e conformi alle normative di sicurezza (c.d. allestimento base);
2. in prossimità di istituti scolastici privi di palestre o strumenti adeguati all’esercizio dell’attività motoria;
3. creazione di campetto idoneo all’esercizio di sport di gruppo con contestuale posa della strumentazione necessaria alla pratica della relativa disciplina (ad esempio pallacanestro, calcetto, pallavolo).
Linea B. Allestimento area all’aperto delle dimensioni minime pari a 60 mq che preveda una delle due seguenti soluzioni a scelta:
Linea B1 (entrambi gli elementi sono obbligatori):
- attrezzature fisse sportive progettate e sviluppate per un’esposizione di 365 giorni all’anno all'aperto, idonee a resistere a qualsiasi condizione atmosferica, certificate e conformi alle normative di sicurezza (c.d. allestimento base);
- in prossimità di istituti scolastici privi di palestre o strumenti adeguati all’esercizio dell’attività motoria;
Linea B2 (entrambi gli elementi sono obbligatori):
- attrezzature fisse sportive progettate e sviluppate per un’esposizione di 365 giorni all’anno all'aperto, idonee a resistere a qualsiasi condizione atmosferica, certificate e conformi alle normative di sicurezza (c.d. allestimento base);
- creazione di campetto idoneo all’esercizio di sport di gruppo con contestuale posa della strumentazione necessaria alla pratica della relativa disciplina (ad esempio pallacanestro, calcetto, pallavolo).
Linea C. Allestimento area all’aperto individuata delle dimensioni minime pari a 60 mq che preveda:
- attrezzature fisse sportive progettate e sviluppate per un’esposizione di 365 giorni all’anno all'aperto, idonee a resistere a qualsiasi condizione atmosferica, certificate e conformi alle normative di sicurezza (c.d. allestimento base).
Sono previste tre diverse fasce di contributo corrispondenti rispettivamente alla tre linee di intervento sopra individuate: - Linea A importo riconosciuto € 35.000; - Linea B (prima e seconda ipotesi) importo riconosciuto € 25.000 - Linea C importo riconosciuto € 18.000

Criteri di ammissibilità

Tutti i progetti dovranno riguardare aree libere e disponibili in proprietà del Comune richiedente. 
La superficie minima richiesta dell’area da allestire è pari a 60 mq. La superficie minima richiesta per la creazione del campetto sportivo, di cui alle linee di intervento “A” e “B2”, è di circa 50 mq, con la precisazione che tale superficie dovrà essere aggiuntiva e ulteriore rispetto a quella obbligatoriamente richiesta per l’area attrezzata principale, denominata “allestimento base”.
Il raggio di prossimità dall’Istituto scolastico carente di infrastrutture sportive, nel caso di progetti relativi alle linee di intervento “A” e “B prima ipotesi”, è di circa 200 metri.
Tutte le aree, al termine dell’intervento proposto, dovranno presentare pavimentazione antitrauma ed essere prive di barriere architettoniche per garantire l’accessibilità anche agli sportivi diversamente abili.
Le attrezzature dovranno essere conformi alla normativa vigente e idonee all’esposizione all’esterno per 365 giorni all’anno, non patire pertanto, a seconda delle stagioni, le diverse condizioni metereologiche.
Il numero minimo richiesto di dispositivi e/o macchinari fissi sportivi per l’allestimento delle aree pubbliche all’aperto è pari a cinque di cui uno necessariamente destinato anche all’attività sportiva da parte di persone disabili. È possibile nella stessa area installare attrezzature per percorsi calisthenics e per esercizi di corpo libero e macchinari per allenamenti muscolari ad alta intensità con regolatore di sforzo. In ogni caso le attrezzature prescelte dovranno essere differenziate e riguardare l’allenamento delle diverse parti del corpo  e per ognuna di esse, inoltre, dovranno essere riportate le istruzioni relative al corretto utilizzo.
Il campetto previsto nelle linee di intervento A e B2 non è considerato quale allestimento ai sensi delle disposizioni di cui al presente articolo. I soggetti beneficiari del contributo regionale sono tenuti a indicare con mezzi idonei e chiaramente visibili, durevoli e permanenti  nell’area sportiva attrezzata.

Come partecipare

Ciascun Comune può presentare una sola domanda di contributo a valere sul presente bando ad eccezione del Comune di Genova che può presentare fino a tre progetti di intervento.
Il Comune concorrente non può presentare domanda di ammissione a contributo, ai sensi del presente bando, se per lo stesso progetto ha già ottenuto altre forme di finanziamento grazie alla partecipazione ad altri avvisi.
La domanda di partecipazione al bando deve essere presentata esclusivamente tramite lo “Sportello online” di Regione Liguria, accedendo all’indirizzo web: https://sportellonline.regione.liguria.it
L'accesso alla piattaforma per la compilazione è possibile solo con le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta d'Identità Elettronica) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi-Tessera Sanitaria).

Procedura selezione

La valutazione del progetto sarà effettuata da un’apposita Commissione, nominata con decreto del Dirigente del Servizio Sport, Tempo libero, Garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e composta da tre membri dipendenti dello stesso servizio.
La Commissione procederà in primo luogo alla verifica di ammissibilità delle domande presentate.
Terminati i controlli della fase preliminare, la stessa passerà all’esame istruttorio nel merito delle proposte progettuali in base ai requisiti e alla linea di intervento prescelta
Al termine dell’istruttoria amministrativa, la Commissione formulerà l’elenco delle domande ammissibili a contributo, in ordine di presentazione delle istanze sulla piattaforma dedicata, indicando per ciascuna di esse:
- il numero di abitanti maggiore, minore o uguale a 10.000 del Comune concorrente,
- la linea di intervento prescelta e l’importo di contributo ad essa relativo,
- l’elenco delle proposte non ammissibili con indicazione della motivazione di esclusione dal finanziamento.
Concluse le operazioni sopra riportate, l’Organo valutativo procederà alla predisposizione di due graduatorie dei progetti ammessi a finanziamento:
- la prima relativa alle istanze presentate dai Comuni con una popolazione superiore o uguale a 10.000 abitanti
- la seconda relativa alle istanze presentate dai Comuni con una popolazione inferiore a 10.000 abitanti
I contributi saranno erogati a fondo perduto, fino ad esaurimento delle risorse disponibili e secondo la procedura a sportello.
Sarà prioritariamente soddisfatta la prima graduatoria e, una volta esaurita quest’ultima, qualora si rendessero disponibili delle risorse, si provvederà a scorrere la seconda,
Al termine delle operazioni di assegnazione del contributo e ripartizione dell’importo totale delle risorse disponibili, le graduatorie saranno approvate con apposito decreto dirigenziale e indicheranno i Comuni ammessi al finanziamento, la linea di intervento da ciascuno prescelta e l’importo di contributo riconosciuto.
Le due graduatorie e l’elenco delle proposte non ammissibili, una volta approvate, saranno pubblicate sul sito internet della Regione Liguria all’indirizzo web: https://www.regione.liguria.it/homepage-sport.html, entro il termine di 60 giorni dalla scadenza del termine per la presentazione delle domande, salvo sospensione dei termini in caso di soccorso istruttorio.
La pubblicazione online delle graduatorie e dell’elenco delle proposte inammissibili nonché la sua comunicazione attraverso la piattaforma dedicata hanno valore di notifica a tutti gli effetti.

Informazioni e contatti

In caso di problemi informatici nell’utilizzo della piattaforma, in fase di compilazione e/o invio della richiesta, gli utenti dovranno contattare il servizio assistenza del gestore dello Sportello Online all’indirizzo email: assistenzatecnicasportello@liguriadigitale.it e inoltrare la stessa comunicazione per conoscenza a sport@regione.liguria.it, segnalando nel dettaglio la problematica riscontrata.

Link