Logo Anci Liguria

GRADUATORIA MISSIONE 2 COMPONENTE 1 INVETIMENTO 1.1 - REALIZZAZIONE NUOVI IMPIANTI DI GESTIONE RIFIUTI E AMMODERNAMENTO DI QUELLI ESISTENTI

PNRR E SVILUPPO DEL TERRITORIO PNRR - BANDI

Ultima modifica: 27-10-2022 13:35

Il Decreto Mite del 30/09/2022 n. 183 di cui pubblichiamo il testo e la graduatoria, fa riferimento alla  Missione 2 Componente 1’Investimento 1.1  che si rifà al decreto ministeriale 396 del 28 settembre 2021 e aveva l’obiettivo di:

• ridurre l’obsolescenza degli attuali sistemi di gestione dei rifiuti attraverso il miglioramento e la meccanizzazione della rete di raccolta differenziata;

• creare strutture di trattamento dei rifiuti più efficienti, anche al fine di ridurre il numero di procedure di infrazione UE e le disparità regionali.

Con decreto ministeriale 396 del 28 settembre 2021 si stabilisce che per realizzare nuovi impianti di gestione dei rifiuti si stanziano 1 miliardo e 500 milioni di euro, di cui il 60 per cento sarà destinato a interventi per le regioni del centro e del sud Italia. Il Ministero della transizione ecologica (MiTE), per l’indizione delle procedure a evidenza pubblica, ha emanato tre Avvisi:

  • Linea d’intervento A: miglioramento e meccanizzazione della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani (600 milioni di euro);
  •  Linea d’intervento B: ammodernamento, anche con ampliamento di impianti esistenti, e realizzazione di nuovi impianti di trattamento/riciclo dei rifiuti urbani provenienti dalla raccolta differenziata (450 milioni di euro);
  •  Linea d’intervento C: ammodernamento, anche con ampliamento di impianti esistenti, e realizzazione di nuovi impianti innovativi di trattamento/riciclo per lo smaltimento di materiali assorbenti a uso personale (PAD), di fanghi di acque reflue, di rifiuti di pelletteria e tessili (450 milioni di euro)

Il Bando aveva come  destinatari dell’Investimento  gli EGATO operativi, vale a dire gli Enti di governo o altri organismi che svolgono, in riferimento al territorio degli ATO o degli eventuali bacini interni agli ATO, le funzioni di cui all’articolo 1, lettera k) degli Avvisi e che, al 15 ottobre 2021, risultino operativi ai sensi dell’articolo 1, lettera f).

 In assenza di EGATO operativi, i soggetti destinatari dell’Investimento sono i Comuni singoli o associati. Le eventuali associazioni devono risultare già costituite, ai sensi del Titolo II, Capo V del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti locali (TUEL), alla data di presentazione della proposta e avere finalità coerenti con l’oggetto dell’Investimento e dei corrispondenti Avvisi.

 

dd_n_183_del_30_09_2022_proposta di graduatoria_Investimento_M2C1_I1_1_Linea_B 30-09-2022 16:22 pdf 391.54 KB