Aggiornamento 26/06/2020
19/06/2020

Pubblicato il Decreto Ministeriale che assegna 4 milioni di contributi ai Comuni liguri. Il riparto era stato approvato in sede di Conferenza Unificata, che aveva dato il via libera alla ripartizione di 150 milioni del fondo per le Politiche della famiglia, previste nel DL Rilancio (art. 105 del DL 34/2020) assegnati direttamente ai Comuni: 135 dei quali destinati a 6.147 Comuni per il potenziamento dei centri estivi rivolti ai bambini di età 3/14 anni; gli altri 15, che saranno assegnati tramite bando, per progetti di contrasto alla povertà educativa.

Assegnati 4 milioni di euro per i centri estivi della Liguria (i dettagli nella tabella).

Pubblichiamo il provvedimento, che è in attesa di registrazione alla Corte dei Conti.

L’Anci si è occupata di definire i criteri, che rispecchiano quelli previsti per il fondo nazionale politiche sociali, tenendo conto della popolazione residente fra i 3 e i 14 anni.

I contributi a favore dei Comuni verranno erogati entro 15 giorni dalla registrazione alla Corte dei Conti del provvedimento, mediante anticipazione di tesoreria, e andranno a finanziare gli interventi attuati dai singoli Comuni anche in collaborazione con enti pubblici e con enti privati, con particolare riguardo a servizi educativi per l’infanzia e scuole dell’infanzia paritari, a scuole paritarie di ogni ordine e gradi, a enti del Terzo Settore, a imprese sociali e a enti ecclesiastici e di culto dotati di personalità giuridica.

Entro 120 giorni dal trasferimento delle risorse, il singolo Comune dovrà trasmettere la seguente documentazione al Dipartimento per le politiche della famiglia:

  • copia degli atti con i quali sono state impegnate le risorse;
  • dati relativi agli interventi finanziati ai sensi dell’art. 1 comma 1 lettera a), comprensivi di informazioni sulle attività e sulle spese sostenute per la realizzazione dei progetti.

Il monitoraggio dei trasferimenti, dell’utilizzo delle risorse finanziarie, della realizzazione delle azioni e del conseguimento dei risultati verrà effettuato dal Dipartimento per le politiche della famiglia attraverso una scheda di rilevazione, sulla base della documentazione trasmessa.

Gli uffici di Anci Liguria restano a disposizione per ogni eventuale necessità.